Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita

Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita

La copertina del libro di Setta.

Dopo averlo portato ad indossare per anni la pettorina gialla, la “passionaccia” per i rally e per le corse ha portato Massimiliano Setta a scrivere un libro. Un libro interessante – bello, ben scritto, ben impaginato, molto scorrevole – che ha subito trovato un editore ed è finito in distribuzione. Ti starai chiedendo: un libro sulle auto da corsa? No, non solo. Le auto centrano, ma non sono le uniche protagoniste.

Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita va immaginato come un quadro la cui tela è dipinta con i colori della realtà e della fantasia, dell’avventura e della scoperta, dello sport e della passione, dell’amicizia e della solidarietà, della musica e della storia, della gioia e della spensieratezza. Ecco, dunque, che la cronaca sconfina in romanzo e tutto diventa più musicale, più cordiale, più sportivo. Le macchine da corsa sono solo una cornice che ne racchiude la narrazione delle emozioni.

Giubbotto Giallo intende appunto la pettorina che per alcuni anni è stata il “vestito” della domenica dell’autore. Questo libro è una raccolta autobiografica dei suoi racconti in cui, con semplicità ed ironia, narra vicende e aneddoti realmente vissuti dietro le quinte dell’automobilismo. Il libro edito da Masciulli Edizioni si è aggiudicato la prefazione di Alfonso Cavallucci.

Nel primo capitolo, intitolato “Ford Transit”, si legge del Rally dei Vestini, Campionato Italiano 2RM del 2000 e dei capricci di un furgone durante la mattina dell’allestimento della prova speciale. Al suo interno si intrecciano episodi e situazioni che consentono di raccontare un po’ di storie di corse e di vita. Nel secondo capitolo, “Renault 5 GT Turbo”, si parla sempre del Vestini, ma l’edizione del 1999, in Coppa Italia. Un controllo stop, la storia dello smarrimento di un equipaggio in PS. Suspense e tensione.

Le storie si susseguono. Il capitolo 3 è dedicato alla “Peugeot 206 WRC”. Si narra dell’Adriatico tricolore del 2002. La notte, la pioggia e la storia dell’uscita di strada di Renato Travaglia fanno da traccia per raccontarvi un po’ di cose sul mondo delle corse. In quello successivo, “Panda 750”, l’autore parla dello Slalom di Paganica 2002. Racconta un’avvincente cronaca della partecipazione a una gara di regolarità sperimentale. E poi c’è “Monza”, il sessantesimo GP d’Italia 1989. Un viaggio di due giorni con un amico, dove racconto episodi e aneddoti accaduti. Un racconto trasversale carico di avventura, scoperte e divertimento, arricchito con cenni storici delle corse e del circuito. E così via.

la scheda

GIUBOTTO GIALLO – STORIE DI CORSE E DI VITA

Autore: Massimiliano Setta

Copertina: morbida

Pagine: 110

Formato: 14,5 x 21 centimetri

Editore: Masciulli Edizioni

Prezzo: 10 euro

ISBN: 978-8-8855153-0-7

Acquista

Guarda il video

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

A cosa stai pensando?