La vita di Virglio Conrero, uomo e "Mago"

La vita di Virglio Conrero, uomo e Mago dei motori da corsa

La vita di Virgilio Conrero, uomo e “mago” dei motori è raccolta in un’opera rara e, ormai, oggetto di culto da parte dei tantissimi estimatori. Specialmente quelli che hanno vissuto i rally nel periodo d’oro. Il volume in questione porta il titolo “Conrero il mago – Storia di un uomo innamorato dei motori“. Gli autori sono Roberto Sgarzi ed Emanuele Daniele, che hanno articolato l’opera in quindici capitoli di immagini e fantastici ricordi in una prestigiosa edizione persino autografata dall’autore.

Questo volume, che risale al 1990, è l’unico che racconta la storia di Virgilio Conrero con dovizia di particolari e con molte immagini mai viste prima. Il bello del motorsport è che, a volte, un preparatore può diventare più leggendario di un pilota. Sì, alcuni diventano leggenda. Virgilio Conrero che, nel 1951, diede vita all’Autotecnica Conrero ed iniziò a elaborare vetture e motori Alfa Romeo, lo è diventato. Un periodo che porterà le sue “elaborate” Conrero a raggiungere nel 1969 oltre 1000 vittorie nel mondo. Famosissimi piloti hanno corso sui circuiti più mitici esaltando il nome Conrero nel mondo. I risultati e i fatti lo hanno confermato come un tecnico motorista geniale.

Un periodo importante nella vita di Conrero è quello che va dal 1953 al 1960: Conrero costruisce la Conrero 2000, poi la Conrero 1150, infine diventa Costruttore di automobili. Nel 1961, lui, Alejandro De Tomaso e Bussinello si cimentano in F1 con due De Tomaso-Conrero. Nel 1965, Virgilio comincia a lavorare su motori e vetture Simca e Renault. Collabora negli anni successivi a progetti con Ford, Honda, Isuzu, Mitsubishi e Toyota. Foto ingiallite con relativa dedica dello stesso Soishiro Honda assieme a Virgilio Conrero ricordano questi momenti. Nel 1970 inizia la collaborazione tra Conrero e General Motors Italia con le Opel GT 1.9 e le Commodore 2.8 e 3.0, che dominano al loro esordio nei rispettivi Campionati Turismo.

Nel giro di cinque anni anche le Opel non hanno più segreti per il preparatore torinese che riesce a fare andare veloce anche un ferro da stiro. Nel 1975 il Mago si consacra anche nei rally, dove scrive delle pagine straordinarie, di cui questo libro gronda: le Opel di Conrero corrono come ufficiali di General Motors Italia, che vede nel 1981 la Opel Ascona 400 Conrero vincere il Campionato Italiano Rally assoluto e nel 1982 il titolo Europeo con la coppia Tony-Rudy davanti a Opel Deutschland ufficiale con Jimmy McRae. Sono tremila le sue vittorie. Si continua a vincere fino al 1990. Fino al 6 gennaio. All’alba di quel giorno, Virgilio esala il suo ultimo respiro e si consegna all’eternità.

Conrero non c’è più, ma la sua esperienza e la sua squadra continuano a vivere. E a vincere. L’azienda si concentra sull’attività in circuito. Negli anni Novanta, per la precisione dal 1991 al 1997, le Opel Kadett GSI 2.0 16v Conrero trionfano nel Campionato Superturismo Italiano (1991), mentre nel 1992 le Calibra e nel 1993 le Vectra ottengono piazzamenti prestigiosi andando poi a vincere come Squadra Ufficiale Opel España il Campionato Turismo 1993 con la Calibra ottenendo poi molti risultati di rilievo con le Vectra in Spagna nel 1994, 1995 (secondo assoluto), 1996 e in Argentina nel 1997. Sempre nel 1997, la Lotus Car di Hethel commissiona alla Conrero il progetto e lo sviluppo del kit motore e dell’ assetto da pista per il monomarca Lotus Elise Trophy.

Dal 1997 al 2002, la Conrero prepara e gestisce due R&S motorizzate Chevy rispettivamente Ford. Con queste, Alex Caffi, Andrea Chiesa e altri famosi piloti partecipano al Campionato Sport-Prototipi come l’ISrs diventato poi Srwc, Wsc, Elms e Alms su circuiti internazionali come Laguna Seca, Le Mans, Monza, Nürburgring… La Conrero prepara la bellissima Alfa Romeo GTV 3.0 24V Conrero Challenge, nel 1998, apparsa su tutte le riviste. Viene anche esibita a “Automechanika 1998” a Francoforte, in concomitanza con la presentazione di una nuova linea di accessori Conrero. Tra l’altro, nel 2001 la Squadra Conrero Corse gestisce due Alfa Romeo 156 ex-Norauto nel Campionato Europeo Turismo e due 147 nel Campionato Europeo Super Produzione. Storia molto più recente: dal 2002 al 2004 incluso, la Squadra Conrero Corse corre nel Porsche SuperCup Series con due Porsche 911 GT3 Cup in anteprima ai Gran Premi di F1. Sul podio a Imola e a Indianapolis.

la scheda

CONRERO IL MAGO – STORIA DI UN UOMO INNAMORATO DEI MOTORI

Autori: Roberto Sgarzi ed Emanuele Daniele

Copertina: rigida

Pagine: 120

Formato: 21,5 x 30,5 centimetri

Editore: Autopubblicazione

Peso: 468 grammi

Guarda il video

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

A cosa stai pensando?